SVE in ADL

Cosa dicono i nostri precedenti volontari riguardo alla loro esperienza di volontariato in Brtonigla

V.I.S.A. – Volunteering In Small Areas
Project number: HR-21-9-2013-R1

Essere stato un volontario SVE presso la ADL ha avuto un impatto sostanziale nella mia crescita personale e professionale. Mi ha fornito innumerevoli opportunità di ampiamento degli orizzonti riguardo a nuove lingue e culture, nonché di allargare la mia cerchia di amicizie internazionali. Di ugual importanza è stato lavorare in un ambiente internazionale che ha instillato la necessità di costruire un gruppo coeso. Complessivamente l’esperienza di SVE è stata così formativa da poterla definire fondamentale per il mio avvenire. Le nostre mansioni giornaliere hanno migliorato le mie competenze in diverse aree e settori. Ho imparato a lavorare nella progettazione europea, ad organizzare e gestire eventi, seminari e dibattiti pubblici riguardo ai temi più disparati (concernenti l’Unione Europea e relative opportunità, i suoi valori e principi fondamentali, i diritti delle minoranze e la parità dei sessi). Abbiamo promosso e diffuso il concetto di cittadinanza attiva europea, nonché l’importanza della partecipazione ai processi democratici. Non è stato certamente facile occuparsi di una tale quantità di oneri ed operare in un ambiente poco familiare, ma questo è stata una parte fondamentale del progetto, rendendomi consapevole delle mie capacità.

Scritto da: Alessio Ghelardini


G.I.L.D. – Get Involved in Local Democracy
Project number: HR-21-11-2012-R2

Considero l’aver collaborato con la ADL di Brtonigla come un insieme di esperienze cruciali nella mia gioventù -curiosità, entusiasmo e soddisfazione; essere parte e supportare la comunità italo-croata è stata una esperienza fondamentale nel mio percorso di crescita. Penso di non essere il solo, giusto?
La ADL mi ha fornito innumerevoli opportunità riguardo allo sviluppo della propria inventiva ed iniziativa riguardo allo sviluppo dei progetti. Come gruppo di 4 individui di diverse nazionalità (Polonia, Macedonia, Italia e Spagna), ci siamo confrontati con le sfide tipiche dei giovani europei: barriere linguistiche, diversità culturale e una diversa concezione del mondo in generale.
Posso affermare che il nostro comune -come gruppo- traguardo è stato il dialogo, la consapevolezza di dover essere assertivi nella risoluzione dei conflitti. 
ADL é un punto focale nella mappa degli SVE in Europa, aperta a tutti, disponibile a fornire ogni tipo di support e -in primis- a cambiare lo status quo.  

Scritto da: Dawid Cierocki


B.R.I.D.G.E Building Resources In Democracy and Global Environment for Youth Future
Project
number: HR-21-4-2011-R1

Il Servizio Volontario Europeo é stato una pietra miliare della mia vita, poiché ha avuto un impatto considerevole sul mio sviluppo personale e professionale.
Ho prestato servizio a Brtonigla nel biennio 2011-2012. Ero abituato ai costumi e allo stile di vita tipici di un piccolo paese, poiché sono originario di  Ouessant, una piccola isola Francese grande quanto Brtonigla. La mia esperienza inizió con uno shock culturale significativo. Mi trasferii poche ore dopo aver finito il mio Master. Inizialmente, non riuscivo a parlare Italiano né Croato. Tuttavia, iniziai a lavorare nella scuola materna del paese, che mi aiutó ad imparare la lingua. Credo di non aver mai parlato un corretto italiano, forse la lingua che usavo era piú simile ad un dialetto che al vero idioma.
Riguardo al mio sviluppo personale, le persone che incontrai ebbero un considerevole impatto positivo e avranno sempre un posto speciale nella mia memoria. A volte, é stato difficile non essere in grado di muoversi liberamente sul territorio poiché mancavo della patente di guida e di un mezzo di locomozione. Tuttavia,  quando questo problema fu risolto, ebbi la possibilitá di esplorare la regione Istriana. Inoltre, durante lo SVE ho conosciuto la mia attuale moglie, anch’ella volontaria SVE in  Buje. Ora abbiamo un figlio di quasi due anni, Alexander, che consideriamo figlio del nostro EVS.
Riguardo al mio sviluppo professionale, lo SVE mi aiutó a trovare il mio lavoro attuale. Infatti, mentre ero in Istria decisi di diventare un ufficiale governativo. Tornato in Francia, ottenni una laurea in legge e diventai un ispettore delle finanze pubbliche (so che nessuno é perfetto). l’esperienza dello SVE é stata cruciale nel mio colloquio lavorativo.
In conclusione, lo SVE é stato una esperienza cruciale e la raccomando a tutti quelli che mi circondando.

Scritto da: Laurent Garroy